Parco archeologico e Antiquarium di Canne della Battaglia

Parco Archeologico di Canne della Battaglia
Tipo
Aree archeologiche
Nazione
Italia
Regione
Puglia
Provincia
Barletta-Andria-Trani
Comune
Barletta

Ubicazione/Come arrivare

L’Antiquarium  e l’area archeologica sono accessibili con il treno della linea Barletta-Spinazzola che ha in alcune fasce orarie bus sostituitivi.

Il museo è dotato di ampio parcheggio per chi viaggia in auto o pullman. Si può raggiungere con mezzi dalla Strada provinciale 142.

 

 

 

 

 

Informazioni Turistiche

https://musei.puglia.beniculturali.it/musei/antiquarium-canne-della-battaglia/

Direttore: Ezia Torelli
+39 088 3510993
drm-pug.museocannedellabattaglia@beniculturali.it

Descrizione

reperto

Inaugurato nel 1958, su progetto di allestimento curato da Fernanda Bertocchi e Nevio Degrassi, l’Antiquarium e il Parco Archeologico di Canne della Battaglia conservano numerose testimonianze archeologiche dall’occupazione neolitica a quella  bizantino-sveva.  Come è noto, l’interesse storico-archeologico del sito è legato alla battaglia combattuta nell’assolata giornata del 216 a.C., risoltasi con la grave disfatta delle legioni romane lungo il corso del basso Ofanto e con la tremenda carneficina attuata dai Cartaginesi sotto il comando del generale Annibale. L'antiquarium di Canne, nell’allestimento del 1999,   non ostenta alcun reperto evocativo della famosa battaglia, bensì reperti che permettono di ripercorrere la vita del centro daunio dalla Preistoria al Medioevo. Delle sei sezioni in cui si articola il percorso espositivo, infatti, cinque sono cronologiche, mentre l'ultima, tematica, è dedicata alla presenza di Annibale in Italia durante la II guerra punica.  Nell’Antiquarium è possibile visionare il filmato” L’eredità di Annibale: Canne della Battaglia” che ripercorre , attraverso la puntuale ricostruzione di filmati storici d’archivio, lo scenario della battaglia del 216 a.C. nonché  le principali evidenze del territorio daunio.

La visita al  Parco Archeologico si struttura in tre itinerari, dalla collina principale, dove era localizzata l’arx ricordata dalle fonti latine, con i due poli politici-religiosi  dell’insediamento medievale,  il castello e la basilica, ai cosiddetti sepolcreti annibalici sulle colline di Pezza La Forbice e Canne Fontanella alle Terme romane  di San Mercurio presso la Stazione ferroviaria.   

RECENTI LAVORI DI VALORIZZAZIONE E MIGLIORAMENTO DEL PARCO ARCHEOLOGICO DI CANNE DELLA BATTAGLIA (BT) E DELL’ANNESSO ANTIQUARIUM