Giorno della memoria

Italia Puglia

27 gennaio 2017 - varie

Il 27 gennaio ricorre il Giorno della Memoria, istituito dal Parlamento italiano con la legge n.211 del 20 luglio 2000. La data è stata scelta, come ricorda la legge stessa, quale anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, in ricordo della Shoah, dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico, per “conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere".

Anche nella nostra regione  saranno organizzate cerimonie, iniziative,  momenti di riflessione, coinvolgendo in modo particolare il mondo della scuola.

Tra le tante iniziative, di seguito quelle curate o realizzate in collaborazione  dagli Istituti del MiBACT

BARI

Leggi razziali, campi d’internamento e campi profughi in Puglia – 1938/1950

Archivio di Stato di Bari  

Il 25 gennaio 2018 alle ore 9.30 presso l’Archivio di Stato di Bari, in occasione del Giorno della memoria, si terrà il seminario dal titolo "Leggi razziali, campi d’internamento e campi profughi in Puglia – 1938/1950" promosso dalla Prefettura di Bari, dall’Archivio di Stato di Bari e dall’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (IPSAIC).

Nel corso della manifestazione saranno consegnate tre medaglie d’onore alla memoria concesse con decreto del Presidente della Repubblica, ai sensi della legge 27/12/2006, n. 296, a cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti.

Inoltre,alla vigilia della ricorrenza del giorno della memoria il 26 gennaio 2018 alle ore 20,00 nell’auditorium dell’Archivio di Stato di Bari avrà luogo la conversazione concerto di musica vocale da camera dal titolo “Euterpe agli inferi. La Musica durante il Nazismo” conversazione-concerto di musica vocale da camera con brani di F. Schubert, R. Schumann, M. Ravel, V. Ullmann, K. Weill, G. Gershwin. Nel corso della conversazione concerto saranno ricostruite le vicemde culturali che portarono alla tristemente famosa “lista nera” partendo dalle musiche del passato e dell’allora presente, consentite e bandite. L’intreccio di riflessioni ed esecuzioni dei brani in programma permetterà al pubblico di cogliere fino in fondo il senso e lo spessore di quella furiosa e ustionante operazione di censura culturale.

 

Fascismo e antisemitismo nella stampa periodica

Bari, Biblioteca Nazionale “Sagarriga Visconti Volpi” 26 gennaio-10 febbraio 2018

La rassegna bibliografica proposta intende ripercorrere la campagna antisemita condotta da giornali controllati dal regime.

 

 Bitonto (Ba)

 Visita guidata alla Galleria Nazionale della Puglia

In occasione del Giorno della memoria sabato 27 gennaio 2018  dalle ore 10,00 alle ore 11,00  la Galleria Nazionale della Puglia a Bitonto (Ba) - Palazzo Sylos Calò, organizza una visita guidata alle opere della collezione attraverso le quali sarà possibile discutere e far emergere i temi dell’esclusione e della persecuzione del diverso. Alle ore 11,00 don Michele Camastra direttore dell’Ufficio diocesano Fondazione Migrantes discuterà con i partecipanti sul tema della discriminazione nel mondo contemporaneo.

LECCE

Mostra "Da Otranto a Santa Maria al Bagno. 2000 anni di presenze ebraiche in provincia di Lecce"  - Lecce, Castello di Carlo V.

La mostra “Da Otranto a Santa Maria al Bagno. 2000 anni di presenze ebraiche in provincia di Lecce” che si terrà a Lecce, Castello di Carlo V dal 15 gennaio al 31 marzo 2018  è stata realizzata con l’intento di  valorizzare la memoria della presenza ebraica in terra salentina a partire dalle più antiche testimonianze documentarie ed archeologiche sino al secondo dopoguerra. Otranto, in particolare, richiama ad uno dei primi centri europei di cultura ebraica in epoca altomedievale mentre Santa Maria al Bagno nel Comune di Nardò, medaglia d'oro al merito civile  identifica simbolicamente i campi profughi allestiti in provincia di Lecce dopo l’armistizio del ’43.

TRANI (BT)

Incontro "Scienza e Giustizia non conoscono le barriere"

Trani, Castello svevo

In occasione del “Giorno della Memoria”, sabato 27 gennaio 2018 alle ore 10,30 presso la Sala Manfredi del Castello Svevo di Trani, si terrà un incontro dal titolo “Scienza e Giustizia non conoscono le barriere (inventate dagli uomini senza buona volontà)”. L'evento avrà come protagoniste Sandra Lucente, ricercatrice e divulgatrice delle scienze matematiche e Margherita Pasquale, storico dell'arte e già direttore del castello.Le due relatrici ci guideranno in un interessante viaggio che ha come tema conduttore la consegna della memoria (non solo ebraica) alla scrittura.L'evento è rivolto alle classi V superiori degli Istituti scolastici.

BRINDISI

Giorno della memoria 

Archivio di Stato di Brindisi 

Per il Giorno della memoria l’Archivio di Stato di Brindisi  avrà cura di pubblicare sul  sito web  istituzionale  e sulla pagina Facebook la riproduzione e il commento di alcuni documenti riguardanti la persecuzione di cittadini ebrei.